epatite ribbon 370x280 - Attuali dilemmi sulla trasmissione del virus dell'epatite E

Attuali dilemmi sulla trasmissione del virus dell’epatite E

I pazienti immunocompromessi sono particolarmente a rischio di sviluppare un’infezione da epatite cronica da virus dell’epatite E (HEV), che può causare una progressiva malattia epatica e cirrosi. Inoltre, il trattamento dell’infezione cronica da HEV in questi pazienti spesso include la riduzione della dose della terapia immunosoppressiva e questo può portare a gravi riacutizzazioni della condizione sottostante o addirittura al rigetto del trapianto.

Pertanto la prevenzione della trasmissione dell’HEV è sempre più riconosciuta come un passo essenziale per fermare l’aumento della sieroprevalenza da HEV. L’Istituto nazionale olandese per la salute pubblica e l’ambiente (RIVM) ha recentemente messo in guardia i pazienti immunocompromessi in seguito a trapianti di cellule staminali e di cellule staminali ematopoietiche per il rischio di infezione da HEV attraverso il consumo di prodotti contaminati dalla carne suina.

Inoltre, la banca del sangue olandese ha recentemente deciso di iniziare a esaminare tutti i prodotti ematici per HEV per prevenire la trasmissione iatrogena di HEV. In questo articolo vengono descritti due pazienti con infezione da HEV e viene discusso il rischio di infezione per i pazienti immunocompromessi, le vie di trasmissione e l’importanza della prevenzione della trasmissione correlata alla trasfusione iatrogena.


Ned Tijdschr Geneeskd. 2017

Current dilemmas on the transmission of hepatitis E virus

de Weerd-de Jong E1, Peters AM, Rahamat-Langendoen JC, Blijlevens NMA.

Altre notizie della sezione

popolazione asiatica 153x97 - Ulteriori conferme di efficacia e sicurezza della terapia antivirale diretta di combinazione in una popolazione asiatica con epatopatia cronica HCV-correlata ed emofilia

31 gennaio 2018

Ulteriori conferme di efficacia e sicurezza della terapia antivirale diretta di combinazione in una popolazione asiatica con epatopatia cronica HCV-correlata ed emofilia

La scoperta del virus dell’epatite C (HCV) risale al 1989. La quasi totalità dei pazienti con malattie emorragiche congenite trattata con plasma–derivati ‘non virus–inattivati’ prima della metà degli anni ottanta ha contratto l’infezione da HCV. Sebbene i dati derivati dal registro della Fondazione Coreana di Emofilia mostrino una graduale riduzione della siero–prevalenza dell’HCV dal 37.3% […]

EU flag 153x97 - Dati aggiornati sulla prevalenza dell’infezione da HBV e HCV nei paesi della Comunità Europea

12 gennaio 2018

Dati aggiornati sulla prevalenza dell’infezione da HBV e HCV nei paesi della Comunità Europea

Un gruppo di ricercatori olandesi, in collaborazione con l’European Centre for Disease Prevention and Control, ha di recente pubblicato una revisione della letteratura per aggiornare i dati di prevalenza dell’infezione da virus epatitici B e C (HBV e HCV) nei paesi della Comunità Europea (CE). Hanno pertanto preso in esame gli studi pubblicati tra il […]

hcv test 153x97 - Ulteriori evidenze di efficacia e sicurezza della terapia antivirale diretta di combinazione (ledipasvir-sofosbuvir e sofosbuvir-ribavirina) in pazienti con epatopatia cronica HCV-correlata e malattie emorragiche congenite

11 dicembre 2017

Ulteriori evidenze di efficacia e sicurezza della terapia antivirale diretta di combinazione (ledipasvir-sofosbuvir e sofosbuvir-ribavirina) in pazienti con epatopatia cronica HCV-correlata e malattie emorragiche congenite

Quasi tutti i pazienti con malattie emorragiche congenite trattati con plasma-derivati prima del 1987 hanno contratto l’infezione da virus dell’epatite C (HCV) e, di questi, circa i 2/3 anche co-infezione da HIV. La clearance spontanea dell’HCV si verifica piuttosto raramente, osservandosi cronicizzazione della patologia nel 75-85% dei pazienti infetti. Circa il 15% dei pazienti progredisce […]