Anzio 16589021223 370x280 - Casi autoctoni di Chikungunya nella zona di Anzio (Rm)
Anzio - fonte Wikipedia

Casi autoctoni di Chikungunya nella zona di Anzio (Rm)

Il virus responsabile della Chikungunya appartiene alla famiglia togaviridae, del genere degli alphavirus ed è trasmesso dalle zanzare del genere Aedes. Dopo un periodo di incubazione di 3-12 giorni, l’infezione si manifesta con una sintomatologia simil-influenzale che include febbre alta, brividi, cefalea, nausea, vomito e soprattutto importanti artralgie, talora compare un esantema maculopapulare pruriginoso. Il tutto si risolve spontaneamente, in genere in pochi giorni, ma i dolori articolari possono persistere anche per mesi. Il nome “Chikungunya”, che in lingua swahili significa “ciò che curva” o “contorce” deriva dalle artralgie che caratterizzano il quadro clinico dell’infezione e che possono essere così importanti da limitare i movimenti dei pazienti. Essi tendono pertanto a rimanere assolutamente immobili e ad assumere posizioni antalgiche.

Altre notizie della sezione

Chikungunya 153x97 - Segnalazione di casi di infezione da virus Chikungunya nel Lazio

8 settembre 2017

Segnalazione di casi di infezione da virus Chikungunya nel Lazio

Il Centro Nazionale Sangue (CNS), a seguito della segnalazione di numerosi casi umani confermati di infezione da virus Chikungunya nel comune di Anzio nel Lazio, ha disposto la sospensione temporanea (28 giorni) dalla donazione di sangue per quei donatori che abbiano soggiornato anche per poche ore in questa zona della provincia di Roma. Tale provvedimento […]

Uccelli migratori 153x97 - Dengue, Virus West Nile, chikungunya, Zika ed ora Mayaro?

4 settembre 2017

Dengue, Virus West Nile, chikungunya, Zika ed ora Mayaro?

Le infezioni emergenti da arbovirus sono diventate abituali nelle Americhe negli ultimi 15 anni. In preparazione della Agenda sulla Sicurezza per la Sanità mondiale per il 2017 è necessario ora includere il virus Mayaro nella lista delle infezioni emergenti. Si tratta di un alfa virus della famiglia dei Togavirus, isolato per la prima volta negli […]

Turdus merula 153x97 - La diffusione di diverse varianti di Usutu Virus nell’Europa Occidentale nel 2016

1 agosto 2017

La diffusione di diverse varianti di Usutu Virus nell’Europa Occidentale nel 2016

Il virus Usutu (USUV) è un flavivirus isolato per la prima volta in Sudafrica nel 1959 nel mosquito Culex neavei ed emerso in Europa nel 1996 quale causa del decesso di merli della specie Turdus merula in Italia. La trasmissione sembra essere favorita da specifiche condizioni di temperatura da un lato favorevoli alla riproduzione del […]