test laboratorio 370x280 - Concizumab, un antagonista del pathway di inibizione del TF, induce aumentata generazione di trombina nel plasma di pazienti emofilici ed in soggetti sani, come dimostrato dai test di generazione di trombina
laboratory test tubes

Concizumab, un antagonista del pathway di inibizione del TF, induce aumentata generazione di trombina nel plasma di pazienti emofilici ed in soggetti sani, come dimostrato dai test di generazione di trombina

Un nuovo anticorpo monoclonale, concizumab, è stato ideato allo scopo di contrastare il pathway di inibizione del TF ed è disponibile per la somministrazione sottocutanea.

Nel recente lavoro di Waters EK et al i test di laboratorio hanno dimostrato una aumentata generazione di trombina sia in esperimenti ex vivo, condotti su campioni di plasma  ottenuti da 18 pazienti emofilici gravi, dopo miscela con concizumab, sia in vivo dopo somministrazione sottocutanea a giorni alterni di 8 dosi di concizumab in 4 soggetti sani di sesso maschile.


Haemophilia. 2017 Jun 8. doi: 10.1111/hae.13260. [Epub ahead of print]

Concizumab, an anti-tissue factor pathway inhibitor antibody, induces increased thrombin generation in plasma from haemophilia patients and healthy subjects measured by the thrombin generation assay.

Waters EK1, Sigh J1, Friedrich U1, Hilden I1, Sørensen BB1.

Altre notizie della sezione

RNA 153x97 - L’Antitrombina quale target terapeutico di agenti che interferiscono con gli RNA in Emofilia A o B

31 agosto 2017

L’Antitrombina quale target terapeutico di agenti che interferiscono con gli RNA in Emofilia A o B

Tra le strategie terapeutiche alternative ai concentrati fattoriali nel campo dell’Emofilia sta emergendo il ruolo di Fitusiran, un agente che ha come target gli RNA messaggeri codificanti per la antitrombina III, al fine di ridurre la sintesi di quest’ultima. Il New England Journal of Medicine ha recentemente riportato i risultati di uno studio condotto su […]

trial clinico emofilia 153x97 - Clinical Trials Update 2017: Innovazioni nella terapia dell’emofilia

22 febbraio 2017

Clinical Trials Update 2017: Innovazioni nella terapia dell’emofilia

Oltre alla strategia di ottimizzazione della terapia sostitutiva ed in attesa di progressi sensibili nel campo della terapia genica, le nuove opzioni terapeutiche per l’emofilia includono da un lato il rimpiazzo della funzione del fattore carente, e non più della proteina, dall’altro lato l’alterazione, con varie modalità, dell’equilibrio tra proteine pro ed anticoagulanti. Queste terapie, […]

ISS 6429 39207 153x97 - L’ingegnerizzazione della sintesi proteica nella ghiandola mammaria al fine di una ricca produzione di prodotto per la terapia dell’emofilia B nel latte

7 novembre 2016

L’ingegnerizzazione della sintesi proteica nella ghiandola mammaria al fine di una ricca produzione di prodotto per la terapia dell’emofilia B nel latte

La terapia dell’emofilia B è quantitativamente limitata dalla bassa densità di cellule animali nei bioreattori industriali e dalla scarsa capacità di questi ultimi di indurre le modifiche post traslazionali nel corso dei processi di produzione proteica con particolare riferimento alle fasi di carbossilazione e clivaggio dei propeptidi. Al fine di produrre rFIX in quantità significativamente […]