p 370x280 - Disordini Prion-like ed encefalopatie spongiformi trasmissibili: una panoramica sugli aspetti meccanicistici

Disordini Prion-like ed encefalopatie spongiformi trasmissibili: una panoramica sugli aspetti meccanicistici

Le malattie da prioni (encefalopatie spongiformi trasmissibili – TSEs) sono un gruppo di malattie neurodegenerative fatali che colpiscono diverse specie di mammiferi. L’agente causale è una proteina prionica associata alla malattia (PrPd), che rappresenta la conformazione aberrante, ricca di fogli β ed autopropagante, della proteina prionica cellulare (PrPC), caratterizzata da proprietà neurotossiche e soggette a aggregazione e capace di indurre il misfolding delle molecole di PrPC. PrPd è il principale costituente dei prioni ed è il primo esempio noto di una proteina con capacità infettive. È stato suggerito che meccanismi molecolari simili potrebbero essere condivisi da altre proteine implicate in malattie come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, la sclerosi laterale amiotrofica o anche le amiloidosi sistemiche. Pertanto sono stati proposti diversi termini per raggruppare collettivamente tutti questi disturbi, attraverso la valutazione rigorosa degli aspetti che caratterizzano i prioni responsabili della TSE, in particolare della propagazione e della diffusione, della variabilità della tensione o della trasmissibilità. Gli autori discutono se termini come “prion”, “prion-like”, “prionoid” o “propagon” possano essere usati in riferimento agli agenti eziologici deidisordini sopra descritti.


Sciencedirect, Biochemical and Biophysical Research Communications, 19 February 2017

Prion-like disorders and Transmissible Spongiform Encephalopathies: An overview of the mechanistic features that are shared by the various disease-related misfolded proteins.

Hasier Eraña, Vanesa Venegas, Jorge Moreno, Joaquín Castilla

Altre notizie della sezione

beta 153x97 - Accumulo di Beta Amiloide nel CNS di soggetti trattati con ormone della crescita in UK

25 giugno 2018

Accumulo di Beta Amiloide nel CNS di soggetti trattati con ormone della crescita in UK

Una delle cause più comuni della trasmissione uomo-uomo della variante jatrogena della malattia di Creutzfeldt-Jakob, iCJD, è stato l’uso dell’ormone della crescita derivato dall’ipofisi umano (hGH), usato nel trattamento del deficit primario o secondario dell’ormone della crescita. Gli autori descrivono il fenotipo clinico-patologico in 33 di 35 casi di hGH-iCJD individuati nel Regno Unito, nei […]

300px VCJD Tonsil 153x97 - Rischio di vcjd subclinica per la salute pubblica

12 giugno 2018

Rischio di vcjd subclinica per la salute pubblica

Gli autori discutono dei dati e dei rischi relativi alla prevalenza dello stato di portatore subclinico di vCJD in UK, valutabile sino ad 1:2.000 individui, e della necessità di una sorveglianza continua finalizzata all’identificazione nuovi casi di vCJD, attraverso il pronto riconoscimento dei cambiamenti nel fenotipo clinico e/o patologico e delle possibili altre e diverse […]

prione struttura cristallografica 153x97 - Individuazione dei prioni nel sangue di pazienti affetti da vcjd

7 giugno 2018

Individuazione dei prioni nel sangue di pazienti affetti da vcjd

Attualmente il numero di persone infettate da questa nuova malattia è sconosciuto, il che è una delle maggiori preoccupazioni poiché è stato dimostrato che i portatori preclinici di prioni vCJD possono trasmettere la malattia mediante trasfusioni di sangue. Gli autori discutono dello sviluppo di un test biochimico atto a rilevare i prioni vCJD nel sangue […]