k 370x280 - Encefalopatia spongiforme trasmissibile: una rassegna storica

Encefalopatia spongiforme trasmissibile: una rassegna storica

Interessantissima ricostruzione storica della scoperta e dello sviluppo delle conoscenze dell’encefalopatia spongiforme trasmissibile, che gli autori raccontano a partire dalla scoperta del Kuru in Nuova Guinea, sino all’ipotesi dell’errato dispiegamento della proteina prionica.


Sciencedirect, Handbook of Clinical Neurology, 2018

Human transmissible spongiform encephalopathies: historic view.

David M.Asher, Luisa Gregori

Altre notizie della sezione

prioni 153x97 - Caratteristiche epidemiologiche della malattia da prione nell’uomo

28 giugno 2018

Caratteristiche epidemiologiche della malattia da prione nell’uomo

Le malattie da prioni umani sono un gruppo di disturbi neurodegenerativi trasmissibili, progressivi e invariabilmente fatali, che includono Kuru, malattia di Creutzfeldt-Jakob (CJD), sindrome di Gerstmann-Sträussler-Scheinker e insonnia familiare fatale. Le malattie da prioni umani colpiscono ogni anno circa 1-2 persone per milione in tutto il mondo. Non sono ancora disponibili specifici interventi terapeutici e […]

beta 153x97 - Accumulo di Beta Amiloide nel CNS di soggetti trattati con ormone della crescita in UK

25 giugno 2018

Accumulo di Beta Amiloide nel CNS di soggetti trattati con ormone della crescita in UK

Una delle cause più comuni della trasmissione uomo-uomo della variante jatrogena della malattia di Creutzfeldt-Jakob, iCJD, è stato l’uso dell’ormone della crescita derivato dall’ipofisi umano (hGH), usato nel trattamento del deficit primario o secondario dell’ormone della crescita. Gli autori descrivono il fenotipo clinico-patologico in 33 di 35 casi di hGH-iCJD individuati nel Regno Unito, nei […]

300px VCJD Tonsil 153x97 - Rischio di vcjd subclinica per la salute pubblica

12 giugno 2018

Rischio di vcjd subclinica per la salute pubblica

Gli autori discutono dei dati e dei rischi relativi alla prevalenza dello stato di portatore subclinico di vCJD in UK, valutabile sino ad 1:2.000 individui, e della necessità di una sorveglianza continua finalizzata all’identificazione nuovi casi di vCJD, attraverso il pronto riconoscimento dei cambiamenti nel fenotipo clinico e/o patologico e delle possibili altre e diverse […]