sangue 370x280 - La prevenzione delle infezioni trasfusionali trasmissibili: un dilemma

La prevenzione delle infezioni trasfusionali trasmissibili: un dilemma

L’autore di questo lavoro discute della sicurezza degli emocomponenti ed emoderivati, delle procedure di sicurezza adottate ponendosi alcuni punti di domanda, quali:
Quanto è sicuro il sangue?
Dovremmo optare per la massima o ottimale sicurezza?
Le minacce percepite sono reali e rilevanti?
La VCJD è ancora una minaccia?


Frontiers in Medicine, Perspective article, 12 December 2017

Prevention of Transfusion-Transmitted Infections: Dilemmas

Hans L. Zaaijer, Sanquin Blood Supply Foundation and Academic Medical Centre, Amsterdam, Netherlands

Altre notizie della sezione

ricerca medica 153x97 - Documentato il primo caso di un inibitore netraulizzante l’emicizumab in un paziente arruolato nello studio Haven

15 maggio 2018

Documentato il primo caso di un inibitore netraulizzante l’emicizumab in un paziente arruolato nello studio Haven

Con uno scarno comunicato, qui affianco riprodotto, il 20 Aprile u.s.  è stato confermato il primo caso di una comparsa di un anticorpo neutralizzante l’emicizumab in un paziente arruolato nello studio Haven 2, trial clinico di fase III volto a valutare l’efficacia e la sicurezza del farmaco in bambini emofilici A con inibitore di età […]

ricerca 2 153x97 - L’EMA approva l’emicizumab per la profilassi in emofilia A con inibitore

13 marzo 2018

L’EMA approva l’emicizumab per la profilassi in emofilia A con inibitore

Il 23 febbraio u.s. l’EMA ha approvato emicizumab (ACE910) per la profilassi degli episodi di sanguinamento in persone con emofilia A con inibitori del fattore VIII, per tutte le fasce d’età.L’approvazione si è basata principalmente su due studi clinici condotti in pazienti con emofilia A con inibitori nei quali emicizumab ha dimostrato di possedere un’efficacia […]

1 153x97 - In Inghilterra il primo studio europeo di modifica del genoma in vivo

9 marzo 2018

In Inghilterra il primo studio europeo di modifica del genoma in vivo

L’Agenzia Regolatoria Britannica per i medicinali, i prodotti sanitari e gli emocomponenti (MHRA) ha concesso il 1°Marzo di quest’anno il permesso per l’avvio del primo studio europeo di modifica del genoma in vivo. L’autorizzazione alla sperimentazione clinica in Gran Bretagna apre la strada all’arruolamento dei pazienti in uno studio clinico di fase I / II. […]