sicurezza sangue 370x280 - Sicurezza dei concentrati di FXIII: un'analisi dei dati relativi a più di 20 anni di farmacovigilanza

Sicurezza dei concentrati di FXIII: un’analisi dei dati relativi a più di 20 anni di farmacovigilanza

Gli  autori propongono una disamina delle principali reazioni avverse ai prodotti plasmaderivati impiegati nella terapia sostitutiva del deficit di FXIII. I dati sono quelli ottenuti dai reports di sicurezza post marketing aziendali e da studi clinici pubblicati in letteratura che si riferiscono al periodo 1993-2013. Entrambe le fonti sembrano suggerire un profilo di sicurezza piuttosto favorevole, tenuto conto del rischio tromboembolico, di sviluppo di inibitore, di reazioni da ipersensibilità ed anche del rischio di infezioni. Su un totale di 1,653,450,333 IU di concentrato distribuite sono stati riportati 20 verosimili casi di trasmissione di patogeni, principalmente virus, la cui relazione con i prodotti impiegati e’ risultata improbabile.


Transfus Med Hemother 43 (5), 365-373.

Safety of Factor XIII Concentrate: Analysis of More Than 20 Years of Pharmacovigilance Data

C Solomon et al.

Altre notizie della sezione

resequencing microarray 153x97 - Rilevamento multiplex e identificazione di  cariche virali, batteriche, e di agenti patogeni protozoi nel sangue e nel plasma umano utilizzando una piattaforma microarray resequencing patogeno ad alta densità

2 febbraio 2017

Rilevamento multiplex e identificazione di cariche virali, batteriche, e di agenti patogeni protozoi nel sangue e nel plasma umano utilizzando una piattaforma microarray resequencing patogeno ad alta densità

L’attuazione dei test a base di acido nucleico per lo screening del donatore di sangue ha migliorato la sicurezza della fornitura di sangue; tuttavia, il crescente numero di prove di patogeni emergenti è rilevante. Lo sviluppo di piattaforme di test multiplex che permettono lo screening simultaneo di diversi agenti patogeni è una possibile soluzione. Il […]

blood test 153x97 - Problemi di sicurezza dei prodotti derivati dal plasma per il trattamento di malattie emorragiche ereditarie.

31 gennaio 2017

Problemi di sicurezza dei prodotti derivati dal plasma per il trattamento di malattie emorragiche ereditarie.

L’infezione da agenti patogeni trasmessi per via ematica ad una gran parte della popolazione emofilica trattata nel corso degli anni dal 1970 al 1990 rappresenta l’evento più tragico che fa parte della storia per quanto riguarda questa specifica patologia . Per evitare che la storia si ripeta, la comunità dei pazienti, coloro che si occupano del trattamento siano il personale […]

emofilia 153x97 - Lo stato attuale della segnalazione degli eventi avversi in emofilia

31 gennaio 2017

Lo stato attuale della segnalazione degli eventi avversi in emofilia

La sostituzione del fattore di coagulazione carente è il cardine del trattamento dell’emofilia. Mentre storicamente molti pazienti emofilici sono stati infettati con virus per via ematica trasmessi attraverso prodotti derivati dal plasma, al giorno d’oggi la formazione di alloanticorpi contro il fattore di coagulazione mancante è il principale evento avverso del trattamento. Questo documento fornisce […]