sicurezza plasmaderivati Haemosafety 370x280 - Il Parvovirus B19 e la sicurezza dei plasma derivati: una storia di venti anni di miglioramenti

Il Parvovirus B19 e la sicurezza dei plasma derivati: una storia di venti anni di miglioramenti

La creazione di metodiche per garantire un approvvigionamento sicuro e sufficiente di sangue e di emoderivati per tutti i pazienti che necessitano di trasfusioni è una questione fondamentale di ogni programma sangue.

Uno spettro di agenti infettivi presenti nel sangue possono essere  trasmessi attraverso la trasfusione di sangue infetto donato da donatori di sangue apparentemente sani e asintomatici.

Recenti minacce di malattie infettive emergenti  includono West Nile virus, chikungunya, babesia, dengue, epatite E virus, e la variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob.

Il  Parvovirus B19 (B19V), da tempo noto per essere l’agente eziologico della eritema infettivo (quinta malattia), non è un agente emergente. Tuttavia, merita discussione perché può essere presente nel sangue e nei prodotti del plasma, può circolare ad un titolo  straordinariamente alto, può infettare destinatari e, in alcuni casi, può causare grave malattie.

I suoi potenzialmente gravi effetti patologici sono diventati più evidenti negli ultimi dieci anni con l’uso diffuso di medicinali derivati da pool di plasma e sono la ragione principale per il rapporto tra specialisti di medicina trasfusionale e B19V.

L’obiettivo di questa revisione è quello di analizzare il ruolo svolto da questo virus nel compromettere la sicurezza in medicina trasfusionale e le misure progressive per ridurre i rischi ad esso correlati.


Blood Transfus. 2015 Apr; 13(2): 184–196. Prepublished online 2014 Nov 13. doi:  10.2450/2014.0174.14 PMCID: PMC4385066

Human Parvovirus B19 and blood product safety: a tale of twenty years of improvements

Giuseppe Marano,1 Stefania Vaglio,1,2 Simonetta Pupella,1 Giuseppina Facco,1,3 Gabriele Calizzani,1 Fabio Candura,1 Giancarlo M. Liumbruno,1 and Giuliano Grazzini1

Altre notizie della sezione

donatori sangue Haemosafety 153x97 - Selezione dei donatori di sangue nelle direttive dell'Unione europea: margini di miglioramento.

7 novembre 2015

Selezione dei donatori di sangue nelle direttive dell’Unione europea: margini di miglioramento.

Per ottenere un elevato livello di sicurezza del sangue e degli emocomponenti,  i donatori devono soddisfare criteri di ammissibilità sempre più stringenti; tuttavia, non è noto se questa politica si traduce in un miglioramento dei risultati per i pazienti. Vi è il rischio che la gestione dei donatori non si traduca in una maggiore sicurezza […]

sicurezza emocomponenti haemosafety 153x97 - Concetti attuali nella prevenzione della trasmissione di agenti patogeni attraverso prodotti derivati dal plasma del sangue / per disturbi emorragici.

7 luglio 2016

Concetti attuali nella prevenzione della trasmissione di agenti patogeni attraverso prodotti derivati dal plasma del sangue / per disturbi emorragici.

La sicurezza degli emocomponenti del sangue è stato da sempre un argomento che ha preoccupato la comunità scientifica mondiale e l’adeguamento delle regole per una raccolta e validazione della donazione di sangue ne è una conseguenza logica. Le procedure per una donazione sicura e l’implementazione delle indagini virologiche vanno lette proprio in questa ottica. Ma […]

Haemosafety blood 153x97 - Trasmissione parvovirus da prodotti del sangue - un motivo di preoccupazione?

5 novembre 2015

Trasmissione parvovirus da prodotti del sangue – un motivo di preoccupazione?

L’introduzione della doppia inattivazione virale di concentrati di fattore di coagulazione ha praticamente eliminato le infezioni da virus associate alla patogenicità negli ultimi 20 anni. Nonostante ciò, le preoccupazioni  teoriche circa la trasmissione di infezioni sono rimasti, come è noto che attualmente non sono disponibili metodi di inattivazione virale in grado di eliminare parvovirus B19 […]