Blood products 370x280 - Efficace inattivazione di una vasta gamma di virus mediante pastorizzazione

Efficace inattivazione di una vasta gamma di virus mediante pastorizzazione

Negli ultimi anni sono state sviluppate dalle autorità Europee le linee guida per la sicurezza virale dei farmaci plasmaderivati da immettere in commercio. Queste linee guida richiedono ai produttori una valutazione sistematica del potenziale di riduzione degli agenti patogeni durante i processi di produzione Nonostante il metodo di inattivazione virale mediante pastorizzazione sia ampiamente e da molto tempo impiegato, non esiste ad oggi nessuna pubblicazione che analizzi la completa efficacia del metodo nell’eliminare la vasta gamma di virus trasmissibili con le trasfusioni di sangue o emoderivati. Questa analisi presenta dati ricavati in oltre 25 anni di studi sulla inattivazione virale.

La pastorizzazione è stata inizialmente identificata come efficace metodo di inattivazione virale nel processo di produzione di albumina umana. Mentre l’utilizzo della stessa per l’inattivazione degli agenti patogeni nei processi di produzione di altri plasmaderivati (es, i fattori della coagulazione termo-sensibili, inibitori della proteasi e immunoglobuline) ha richiesto l’ulteriore aggiunta di stabilizzatori necessari a proteggere le molecole proteiche terapeutiche senza contemporaneamente proteggere i virus.Attualmente, molte altre misure complementari di sicurezza sono state messe in atto per impedire la trasmissione di infezioni mediante trasfusione di sangue o plasmaderivati.

Queste misure includono la raccolta di sangue in centri di raccolta autorizzati che presentano un’ottimo controllo dei principali virus, quali HIV, HCV e HBV; l’accurato screening dei donatori di sangue; i test obbligatori in tutte le donazioni per  i virus precedentemente riportati e per altri come HAV o Parvovirus B19; l’implementazione di procedure efficaci di riduzione virale durante il processo di produzione di prodotti derivati ​​dal plasma.

L’utilizzo di tutte queste misure di prevenzione ha notevolmente ridotto il rischio di trasmissione virale attraverso l’impiego di emocomponenti ed emoderivati.In conclusione, la pastorizzazione è un metodo collaudato di inattivazione di un’ampia gamma di virus con proprietà fisico-chimiche diverse, assieme ad un’accurata selezione dei donatori, ad un’analisi dei pool di plasma donato e alla implementazione dei metodi di eliminazione virale, ha portato inoltre ad ottenere un’elevata sicurezza trasfusionale confermata dagli studi e dalle analisi di emovigilanza periodicamente condotti.


Transfusion. 2017 Nov 16 [Epub ahead of print]

Efficace inattivazione di una vasta gamma di virus mediante pastorizzazione

Gröner A, Broumis C, Fang R, Nowak T, Popp B, Schäfer W, Roth NJ

Altre notizie della sezione

sorveglianza west nile 153x97 - Stato dell’arte sulla sorveglianza della circolazione del West Nile virus in Italia e metodi di prevenzione precoce del rischio trasfusionale

17 novembre 2017

Stato dell’arte sulla sorveglianza della circolazione del West Nile virus in Italia e metodi di prevenzione precoce del rischio trasfusionale

Il virus del Nilo occidentale (WNV) è un arbovirus trasmesso il più delle volte attraverso le punture di zanzara, ma che in alcuni casi particolari può anche essere trasmesso attraverso trapianto di organi, trasfusioni di sangue, pratiche di laboratorio e dalla madre al feto durante la gravidanza. Le zanzare acquisiscono l’infezione nutrendosi del sangue di […]

Donatore di sangue 153x97 - Come possiamo gestire i donatori e i destinatari di sangue dopo un risultato di screening positivo di Zika?

11 novembre 2017

Come possiamo gestire i donatori e i destinatari di sangue dopo un risultato di screening positivo di Zika?

Il virus Zika (ZIKV) è un flavivirus dalle zanzare che è il fulcro di una pandemia in corso. ZIKV è notevole per la sua grave sequela neurologica nei bambini nati da madri infettate. Alti tassi di infezione subclinica, come dimostra la constatazione di RNA ZIKV nei donatori asintomatici, suscitano preoccupazioni di rischio per l’approvvigionamento di […]

Alzheimer 153x97 - Esiste una correlazione tra Alzheimer e trasfusioni?

7 novembre 2017

Esiste una correlazione tra Alzheimer e trasfusioni?

Uno studio pubblicato recentemente sulla prestigiosa rivista American Psychiatry ha dimostrato per la prima volta che la proteina beta-amiloide, responsabile dell’Alzheimer, può trasmettersi da un animale ad un altro attraverso il sangue. Questa importante scoperta, oltre ad aprire la strada a nuove terapie, solleva anche inquietanti dubbi sulla possibile trasmissione di questa grave malattia attraverso […]