Richiamo di una partita di prodotti derivati dal plasma francesi a causa del rischio di trasmissione della variante di Creutzfeldt – Jakob

La scelta di prodotti derivati dal plasma (PDP) vs. prodotti ricombinanti (RP) per il trattamento dell’emofilia è influenzato dalla sicurezza dei prodotti. Il Richiamo di una partita di un prodotto plasmaderivato a causa del rischio di variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob (vCJD), può avere un impatto psicologico sfavorevole sui pazienti emofilici e influenzare le loro preferenze sui prodotti. Questo studio si propone di valutare l’impatto psicologico correlato al ritiro di prodotti plasmaderivati in sei pazienti emofilici e le loro richieste terapeutiche, e per discutere i problemi etici nella gestione dei medici di questo evento. Un sondaggio è stato condotto utilizzando una nuova forma intervista e un ansia e depressione questionario esistente. Richiami di partite producono ricorrenti esiti emozionali negativi in emofiliaci e alle loro famiglie. La qualità, la comprensione e l’efficienza degli annunci del richiamo della partita erano insoddisfacenti in alcuni aspetti. Solo un paziente aveva ancora alcune delle fiale in questione, e solo tre pazienti avevano capito il vero motivo per il richiamo partita. Quattro pazienti hanno chiesto di cambiare il loro Plasmaderivato con prodotto ricombinante; un quinto paziente stava pensando di farlo. In questo articolo  sono argomenti di discussione  la consegna di un messaggio chiaro ai pazienti circa un rischio molto incerto di una malattia che spaventa, le ragioni per continuare ad usare plasmaderivati quando  sono in gran parte disponibili prodotti ricombinanti, tranne in casi specifici, e il relativo disagio per i caregivers. Le questioni etiche rivelate dal richiamo  e l’elevato impatto psicologico del rischio vCJD sui pazienti non possono più essere ignorati, e richiedono indagini per valutare le logiche e le scelte delle autorità sanitarie , dei produttori, dei medici prescrittori e dei pazienti .


Haemophilia. 2015 Jan;21(1):27-33. doi: 10.1111/hae.12515.

Batch recall of French plasma-derived products due to variant Creutzfeldt-Jakob disease risk: the psychological impact on haemophilic patients, changes in their therapeutic demands and behaviour and ethical considerations.

Aouba A1, Harroche A, Frenzel L, Torchet MF, Rothschild C, François I, Mamzer-Bruneel MF

Altre notizie della sezione

22 aprile 2015

Umano parvovirus B19 e la sicurezza dei prodotti del sangue: una storia di 20 anni di miglioramenti

La creazione di sistemi per garantire la sicurezza e la sufficienza del sangue e dei suoi prodotti per tutti i pazienti che necessitano di trasfusioni è un tema centrale di ogni programma di sangue.

19 dicembre 2014

PARV4 anche in Brasile, una nuova segnalazione

Su Haemophilia di ottobre 2014 è stata pubblicata una lettera  di Slavov e colleghi che segnalano la presenza del parvovirus PARV4 in alcuni pazienti emofilici e in donatore di sangue brasiliani.  In tutti i casi si trattava di infezioni  asintomatiche. A parte il dato epidemiologico, relativo alla diffusione del virus anche in Sud America (o […]

20 ottobre 2014

Sicurezza della terapia sostitutiva dell’emofilia: l’opinione degli specialisti italiani

Sono stati di recente pubblicati da Haemophilia i risultati di una survey condotta dall’Associazione Italiana dei Centri Emofilia (AICE) nel 2013 circa gli aspetti ancora oggetto di controversie nel trattamento dell’emofilia. Nel questionario, al quale hanno risposto 40 dei 52 Centri Emofilia italiani, grande attenzione viene dedicata alla scelta tra plasmaderivati e ricombinanti per la […]