ISS 6411 01618 370x280 - Alta prevalenza di anticorpi anti-epatite e tra i donatori di sangue nel centro Italia. Da febbraio a marzo 2014

Alta prevalenza di anticorpi anti-epatite e tra i donatori di sangue nel centro Italia. Da febbraio a marzo 2014

La prevalenza di anticorpi anti-epatite E (HEV) è molto variabile nei paesi sviluppati, a causa soprattutto di differenze nella sensibilità del test. Utilizzando test sensibili validati, sono stati testati 313 donatori di sangue  nel centro Italia nei primi mesi del 2014 per anti-HEV IgG e IgM e HEV RNA. Mangiare alcuni alimenti di origine suina è stato il solo predittore  indipendente di infezione HEV. Tre donatori sono stati positivi sia per anti-HEV IgM (n= 2; 0,6%) o HEV RNA (n =2; 0,6%); ed erano completamente asintomatici, senza anomalie nell’alanina aminotransferasi (ALT).

Dei due donatori HEV RNA-positivi, uno era anti-HEV IgG e IgM-positivi, l’altro era anti-HEV IgG e IgM-negativi. Il terzo donatore è stato positivo per anti-HEV IgG e IgM, ma HEV RNA-negativo. L’ infezione HEV è quindi iperendemica tra i donatori di sangue (80% uomini 18-64 anni di età) del centro Italia e del tutto connessa con le abitudini alimentari locali. Quasi l’1% dei donatori ha infezione acuta o recente, che implica potenziale trasmissione ai destinatari del sangue. Né ALT né test anti-HEV IgM sembrano utili per prevenire l’infezione HEV trasmessa per trasfusione.


Euro Surveill. 2016 Jul 28;21(30). doi: 10.2807/1560-7917.ES.2016.21.30.30299.

High prevalence of anti-hepatitis E virus antibodies among blood donors in central Italy, February to March 2014.

Lucarelli C1, Spada E, Taliani G, Chionne P, Madonna E, Marcantonio C, Pezzotti P, Bruni R, La Rosa G, Pisani G, Dell’Orso L, Ragone K, Tomei C, Ciccaglione AR.

Altre notizie della sezione

database 1 153x97 - Sviluppo di un database multisistema di sorveglianza per le infezioni trasmesse per trasfusione tra i donatori di sangue negli stati uniti

13 settembre 2016

Sviluppo di un database multisistema di sorveglianza per le infezioni trasmesse per trasfusione tra i donatori di sangue negli stati uniti

La frequenza dei risultati dei test positivi per le infezioni trasmesse per trasfusione (TTIs) tra i donatori di sangue è un indice importante della sicurezza; un adeguato monitoraggio è fondamentale, in particolare quando ci sono cambiamenti nelle procedure che interessano l’idoneità del donatore. Sono stati esaminati tre sistemi di grandi dimensioni di sorveglianza del sangue […]

plasma 153x97 - Rischi residui e spreco nelle donazioni di sangue con test degli acidi nucleici in pool

5 settembre 2016

Rischi residui e spreco nelle donazioni di sangue con test degli acidi nucleici in pool

Una stima accurata del rischio residuo di infezioni trasmissibili attraverso la trasfusione (TTIs), che include il virus di immunodeficienza umana (HIV), epatite B e C virus (HBV, HCV), è essenziale, in quanto fornisce la base per la selezione di test di screening del sangue. Nella maggior parte dei paesi, compresi gli Stati Uniti, la pratica […]

ISS 3692 01894 153x97 - Valutazioni delle tecnologie sanitarie di riduzione dei patogeni applicato al plasma per uso clinico.

5 settembre 2016

Valutazioni delle tecnologie sanitarie di riduzione dei patogeni applicato al plasma per uso clinico.

L’evidenza clinica esistente dimostra che la trasfusione di emocomponenti sta diventando sempre più sicura tuttavia, il rischio di trasmissione di agenti patogeni conosciuti e sconosciuti, persiste ancora. Le tecnologie per la riduzione degli agenti patogeni possono offrire un nuovo strumento per aumentare la sicurezza del sangue. Lo studio è nato dalla collaborazione tra il Centro […]