Il ruolo delle microparticelle nell’infiammazione e nelle trasfusioni

Le microparticelle sono piccole vescicole (0.05-1.0 µm) con una membrana a doppio strato fosfolipidico. Si trovano nei fluidi biologici, incluso il sangue periferico. Il loro ruolo non è ben conosciuto, esse si formano a seguito di attivazione e apoptosi cellulare da varie linee cellulari, in particolare globuli rossi, piastrine, globuli bianchi e cellule endoteliali. Trasferiscono informazioni tra cellule e ambiente circostante attraverso la circolazione partecipando a vari processi biologici come infiammazione, risposta immunitaria e trombosi. Per quanto riguarda la loro formazione dalle piastrine, essa avviene attraverso l’induzione da vari stimoli (collagene, trombina, ADP, etc) sia in vivo che nelle preparazioni di concentrati piastrinici usati per le trasfusioni. Dai globuli rossi derivano microparticelle a seguito di attivazione e apoptosi degli stessi eritrociti in particolare quando vi è influsso di calcio e distruzione del citoscheletro di queste cellule. Come per le piastrine, anche in questo caso le microparticelle si formano sia in vivo che nelle sacche di emazie concentrate. I globuli bianchi hanno un importante ruolo nel produrre le micro particelle a seguito di stimoli batterici, in particolare i neutrofili, monociti e linfociti. Le cellule endoteliali liberano microparticelle se attivate da numerose condizioni patologiche come l’aterosclerosi, lo stato settico e il diabete. Le micro particelle potrebbero, quindi, contribuire a numerose situazioni condizioni patologiche infiammatorie, aterosclerotiche,  autoimmuni, trombotiche e potrebbero essere trasmesse attraverso le trasfusioni di emoderivati.


 

Transfusion and Apheresis Science

The role of microparticles in inflammation and transfusion: A concise review

Fabrice Cognasse a,b,*, Hind Hamzeh-Cognasse b, Sandrine Laradi a,b, Ming-Li Chou c, Jerard Seghatchian d, Thierry Burnouf e, Chantal Boulanger f, Olivier Garraud b,g, Nicolas Amabile f