australia 370x280 - Rischio di trasmissione dell’epatite E attraverso gli emoderivati nei viaggiatori australiani

Rischio di trasmissione dell’epatite E attraverso gli emoderivati nei viaggiatori australiani

Nei Paesi sviluppati l’infezione da virus dell’epatite E (HEV) avviene per la maggior parte dei casi in viaggiatori in aree dove il virus è endemico. La trasmissione del virus dell’epatite E è possibile anche attraverso gli emoderivati. Per minimizzare questo rischio, in Australia i pazienti con diagnosi di HEV sono sospesi dalla possibilità di donazione di sangue. La sospensione della donazione di sangue avviene anche per i viaggiatori in aree dove la malaria è endemica. Questo probabilmente riduce anche il rischio di trasmissione attraverso emoderivati dell’HEV, in quanto le aree dove la malaria è endemica lo è anche l’HEV.

In questo studio sono stati analizzati tutti i casi di infezione da HEV riscontrati in Australia dal 2002 al 2014 in modo da verificare se l’infezione nei viaggiatori pone a rischio la sicurezza del sangue trasfuso

Sono stati individuati 332 casi di infezione in viaggiatori che erano stati  all’estero, in particolare nel 94% in dei casi in India, Nepal e Bangladesh, aree endemiche del HEV e della malaria . Poiché in Australia i donatori di sangue che abbiano viaggiato in questi paesi, aree endemiche di malaria, vengono sospesi  per almeno 4 mesi, il rischio di trasmissione dell’HEV attraverso derivati del sangue viene minimizzato.


Blood trasfus 2016 22:1-8

Hepatitis E virus infections in travellers: assessing the threat to the Australian blood supply

Shrestha AC, Flower RL, Seed CR, Keller AJ, Hoad V, Harley R, Leader R, Polkinghorne B, Furlong C, Faddy HM.

 

Altre notizie della sezione

haemosafety leucodeplezione 153x97 - Leucodeplezione di emocomponenti: un modo efficace di aumentare la sicurezza dei prodotti?

12 luglio 2016

Leucodeplezione di emocomponenti: un modo efficace di aumentare la sicurezza dei prodotti?

È oggetto di discussione, in medicina trasfusionale, il rapporto costo-benefici associato alla pratica della leucodeplezione di emocomponenti. Gli autori di questo lavoro, tutto italiano, passano in rassegna le evidenze attualmente disponibili in letteratura circa le indicazioni ed il razionale alla base di tale pratica negli ultimi trenta anni. Dall’analisi proposta la leucodeplezione è risultata effettivamente vantaggiosa […]

ISS 4266 04493 153x97 - Anticorpi anti core-specifici del virus dell’epatite C e possibile infezione occulta in ambito trasfusionale

8 giugno 2016

Anticorpi anti core-specifici del virus dell’epatite C e possibile infezione occulta in ambito trasfusionale

L’infezione cronica da virus dell’epatite C (HCV) è caratterizzata dalla presenza combinata di anticorpi specifici  anti-HCV e di viremia circolante (HCV-RNA). Il riscontro isolato di anti-HCV in assenza di viremia documentabile riflette verosimilmente la memoria immunologica dopo una pregressa infezione risolta. Anti-HCV e HCV-RNA rappresentano una parte dello screening obbligatorio nei donatori di sangue ed […]

HTLV 1 and HIV 1 EM 8241 lores 153x97 - La metagenomica virale e la sicurezza del sangue

29 febbraio 2016

La metagenomica virale e la sicurezza del sangue

La caratterizzazione del gruppo di virus associati al sangue umano (chiamato anche blood virome) è essenziale per la sorveglianza epidemiologica e per anticipare le nuove potenziali minacce per la sicurezza delle  trasfusioni di sangue e di emocomponenti. Attualmente, il rischio di trasmissione per via  ematica dei dei virus noti (HBV, HCV, HIV e HTLV) può […]