test 370x280 - Uso di test ANTI-HBC supplementari in donatori che mostrano risultati reattivi non discriminanti nel test dell'acido nucleico multiplex

Uso di test ANTI-HBC supplementari in donatori che mostrano risultati reattivi non discriminanti nel test dell’acido nucleico multiplex

La Croce Rossa coreana ha iniziato il test di amplificazione degli acidi nucleici (NAT) per HIV e HCV nel febbraio 2005 e ha aggiunto l’HBV NAT a partire da giugno 2012. L’attuale sistema NAT utilizza un test multiplex per il rilevamento simultaneo di HBV DNA, HCV RNA e HIV-1 RNA. Per i campioni reattivi nel test multiplex, vengono eseguiti test specifici per ciascun virus. Tuttavia, ci sono stati casi di risultati reattivi non discriminanti (NDR) che sembrano essere il risultato di reazioni aspecifiche o di contaminazione crociata, sebbene alcuni casi sembrano dovuti alla presenza di bassi livelli di DNA dell’HBV a causa di infezione occulta da epatite B.
E’ stato esaminata l’incidenza dei risultati NDR nelle precedenti donazioni di alcuni donatori con NAT-reattiva, per i quali è stato eseguito un test dell’anticorpo anti-nucleo HBV (anti-HBc).

Conclusioni e commento: lo studio ha dimostrato che i donatori NDR avevano un tasso di reattività anti-HBc sostanzialmente superiore rispetto ad altri donatori di sangue e alcuni con reattività anti-HBc rappresentano donatori con HBV occulto. Pertanto, l’introduzione di un test anti-HBc per i donatori NDR potrebbe migliorare i test di sicurezza del sangue rappresentando un valido ausilio per la rilevazione delle forme occulte.


Vox Sang. 2017 Oct;112(7):622-627. doi: 10.1111/vox.12553. Epub 2017 Sep 10.

Use of supplemental anti-HBc testing of donors showing non-discriminating reactive results in multiplex nucleic acid testing.

Kang JW1, Seo JH1, Youn KW1, Seo YI1, Huh K1, Choi GR2, Min HK2, Oh DJ2, Jo HJ3, Kim JN3.

Altre notizie della sezione

plasma sangue 153x97 - Riduzione dell’infezione da Virus Zika in concentrati piastrinici dopo trattamento con luce ultravioletta C e nel plasma dopo trattamento con blu di metilene e luce visibile

23 dicembre 2017

Riduzione dell’infezione da Virus Zika in concentrati piastrinici dopo trattamento con luce ultravioletta C e nel plasma dopo trattamento con blu di metilene e luce visibile

Il virus Zika (ZIKV) è emerso come una potenziale minaccia per la sicurezza trasfusionale in tutto il mondo. L’inattivazione dei patogeni è un approccio per gestire questo rischio. In questo studio è stata valutata l’efficacia del sistema THERAFLEX UV-Platelets e del sistema di THERAFLEX MB-Plasma per inattivare il ZIKV nei concentrati piastrinici (CP) e nel […]

australia 153x97 - Agenti emergenti di malattie infettive e sicurezza sangue in australia: riflettori sul Virus Zika

21 dicembre 2017

Agenti emergenti di malattie infettive e sicurezza sangue in australia: riflettori sul Virus Zika

Le malattie infettive emergenti (EIDs) sono malattie infettive la cui incidenza è aumentata negli esseri umani negli ultimi 20 anni e potrebbe aumentare nel prossimo futuro. Gli agenti delle EIDs possono rappresentare una minaccia per la sicurezza del sangue se infettano gli esseri umani, causano una malattia clinicamente significativa, includono una fase ematica asintomatica nel […]

donatori usa 153x97 - Bassa prevalenza dell’RNA-virus dell'epatite e in un sondaggio su larga scala di plasma da donatori degli Stati Uniti

22 dicembre 2017

Bassa prevalenza dell’RNA-virus dell’epatite e in un sondaggio su larga scala di plasma da donatori degli Stati Uniti

Il virus dell’epatite E (HEV) è un piccolo RNA-virus e rappresenta una preoccupazione emergente nei paesi industrializzati. La trasmissione di HEV attraverso la trasfusione di componenti del sangue è stata segnalata, ma non riguarda i medicinali derivati ​​dal plasma (PDMP) fabbricati con inattivazione e/o procedure di rimozione del virus. Questo studio ha voluto determinare la […]