encefalite 370x280 - Il virus dell'encefalite di St. Louis può essere trasmesso attraverso trasfusioni di sangue. Arizona, 2015

Il virus dell’encefalite di St. Louis può essere trasmesso attraverso trasfusioni di sangue. Arizona, 2015

Il virus dell’encefalite di St. Louis è un flavivirus trasmesso dalle zanzare che non frequentemente causa infezioni epidemiche del sistema nervoso centrale. Negli Stati Uniti, i donatori di sangue non sono sottoposti a screening per l’infezione da virus dell’encefalite di St. Louis e la trasmissione tramite trasfusione di sangue non è stata mai documentata. Tuttavia nel settembre 2015, l’infezione da virus dell’encefalite di St. Louis è stata confermata in un ricevente dell’Arizona dopo trapianto di rene. È stata avviata un’indagine per determinare la fonte di infezione.  Per valutare la probabilità di infezione trasmessa dalle zanzare, sono stati rivisti i dati di sorveglianza delle zanzare, raccolti presso le donazioni di pazienti e donatori di sangue in tempi coerenti con i loro possibili periodi di esposizione.

Il paziente presentava sintomi di infezione del sistema nervoso centrale e recenti infezioni da encefalite di St. Louis sono state successivamente confermate anche sierologicamente. Tra i quattro donatori di emoderivati ​​ricevuti dal paziente tramite trasfusioni, un donatore è risultato positivo per recente infezione da virus dell’encefalite di St. Louis, confermata sierologicamente.

CONCLUSIONE: Questa indagine fornisce la prova del primo possibile caso segnalato di trasmissione del virus dell’encefalite di St. Louis tramite trasfusione di prodotti del sangue. Gli operatori sanitari dovrebbero avere maggiore consapevolezza della trasmissione del virus dell’encefalite di St. Louis attraverso la trasfusione di sangue in ambienti in cui sono identificati i focolai. Non ci sono dati sufficienti per stabilire quale possa essere il veicolo dell’infezione e dubbi sono emersi sulla possibilità che le zanzare possano rappresentare un probabile vettore.


Transfusion. 2017 Sep 14. doi: 10.1111/trf.14314. [Epub ahead of print]

St. Louis encephalitis virus possibly transmitted through blood transfusion-Arizona, 2015.

Venkat H1,2,3, Adams L2,4, Sunenshine R3,4, Krow-Lucal E1,5, Levy C3, Kafenbaum T3, Sylvester T3, Smith K6, Townsend J6, Dosmann M7, Kamel H8, Patron R7, Kuehnert M9, Annambhotla P9, Basavaraju SV9, Rabe IB5; SLEV Transmission Investigation Team.

Altre notizie della sezione

test 153x97 - Uso di test ANTI-HBC supplementari in donatori che mostrano risultati reattivi non discriminanti nel test dell'acido nucleico multiplex

16 gennaio 2018

Uso di test ANTI-HBC supplementari in donatori che mostrano risultati reattivi non discriminanti nel test dell’acido nucleico multiplex

La Croce Rossa coreana ha iniziato il test di amplificazione degli acidi nucleici (NAT) per HIV e HCV nel febbraio 2005 e ha aggiunto l’HBV NAT a partire da giugno 2012. L’attuale sistema NAT utilizza un test multiplex per il rilevamento simultaneo di HBV DNA, HCV RNA e HIV-1 RNA. Per i campioni reattivi nel […]

plasma 2 153x97 - Lo stato attuale degli eventi avversi riportati in emofilia

3 gennaio 2018

Lo stato attuale degli eventi avversi riportati in emofilia

La sostituzione del fattore di coagulazione mancante è il cardine del trattamento dell’emofilia. Mentre storicamente molti pazienti con emofilia erano infetti da virus trasmissibili per via ematica trasmessi attraverso prodotti derivati dal plasma, oggigiorno la formazione di alloanticorpi contro il fattore di coagulazione mancante è il principale evento avverso del trattamento. Questo documento fornisce una […]

plasma sangue 153x97 - Riduzione dell’infezione da Virus Zika in concentrati piastrinici dopo trattamento con luce ultravioletta C e nel plasma dopo trattamento con blu di metilene e luce visibile

23 dicembre 2017

Riduzione dell’infezione da Virus Zika in concentrati piastrinici dopo trattamento con luce ultravioletta C e nel plasma dopo trattamento con blu di metilene e luce visibile

Il virus Zika (ZIKV) è emerso come una potenziale minaccia per la sicurezza trasfusionale in tutto il mondo. L’inattivazione dei patogeni è un approccio per gestire questo rischio. In questo studio è stata valutata l’efficacia del sistema THERAFLEX UV-Platelets e del sistema di THERAFLEX MB-Plasma per inattivare il ZIKV nei concentrati piastrinici (CP) e nel […]