UTILITÀ DEL TEST DELL’ACIDO NUCLEICO TRA DONATORI DI SANGUE HBsAg NEGATIVI IN EGITTO

L’infezione virale da epatite B è stata trasmessa da donatori con infezioni da HBV che hanno HBsAg negativo. Molti paesi hanno implementato il test dell’acido nucleico (NAT) per selezionare i donatori con HBsAg non reattivo per rilevare il DNA dell’HBV e migliorare la sicurezza delle trasfusioni di sangue, mentre tale test è limitato nelle banche del sangue in Egitto

Obbiettivo: valutare il valore della tecnologia NAT per la rilevazione del DNA dell’HBV nei donatori di sangue egiziani con non reattività dell’HBsAg.

Lo studio ha incluso 36.584 campioni di sangue raccolti da donatori di sangue volontari; ogni campione è stato testato per HBsAg; sieri non reattivi sono stati ulteriormente testati per il rilevamento qualitativo di HBV-DNA mediante test NAT. tutti i donatori HBV-DNA positivi sono stati testati per Anti-Hbc e Anti-Hbs mediante test immunologico di elettrochemiluminescenza e confermati mediante RT-PCR quantitativa. Risultati: di 34.671 donatori non reattivi all’HBsAg, 34.657 (99,96%) sono risultati negativi per HBV-DNA e 14 campioni (0,04%) sono risultati positivi per HBV tramite test NAT. Tra i donatori NAT positivi per HBV, HBsAb è risultato reattivo solo in 2; HBcAb reattivo solo in 3; HBs e HBc Abs reattivi in ​​3, mentre HBs e HBc ab non reattivi in ​​6. Tutti i sieri testati 14 (100%) hanno mostrato una bassa carica virale per HBV (<50 ui / ml) confermata da RT-PCR.

Conclusione: i risultati hanno messo in luce il valore della tecnica HBV-NAT per ridurre il rischio potenziale di trasmissione trasfusionale di HBV e la necessità fondamentale di imporre l’uso della tecnologia NAT in tutte le banche del sangue in Egitto.



Transfus Apher Sci.
 2019 Aug

Usefulness of nucleic acid testing among negative HBs Ag blood donors in Egypt.

Atef DM, Atef RM.