globuli rossi Haemosafety 370x280 - Verso la terapia ottimale degli inibitori nell’emofilia

Verso la terapia ottimale degli inibitori nell’emofilia

Lo sviluppo di anticorpi neutralizzanti il fattore VIII o il fattore IX rappresenta la complicanza più significativa nel trattamento dei pazienti con emofilia, con una incidenza del 33 % nell’emofilia A grave, del 13 % nell’emofilia A moderata/lieve e 3 % dei pazienti con emofilia B grave. L’articolo presenta i progressi nella terapia degli episodi emorragici di questi pazienti con  agenti by-passanti, inclusa la profilassi in casi selezionati che può ridurre la frequenza degli episodi emorragici del 50 – 80 %, e il ruolo importante della immunotolleranza. Considerati i rischi di elevata ed significativa morbidità, i costi legati alla terapia con agenti by-passanti e le percentuali di successo almeno del 60 %, l’immunotolleranza dovrebbe essere adottata nel più largo numero possibile di pazienti, in particolar modo in coloro che presentano un profilo di rischio predittivo di successo. In coloro che sono resistenti e nei pazienti con emofilia B, che presentano caratteristiche diverse dagli emofilici A con inibitore, vi è ancora necessità di identificare nuovi e migliori strumenti terapeutici.


 

Toward optimal therapy for inhibitors in hemophilia

C.L. Kempton, S.L. Meeks

Altre notizie della sezione

pioglittazone pillola Haemosafety 153x97 - Relazione tra l’escrezione urinaria di sodio e l’edema indotto da pioglitazone

14 dicembre 2015

Relazione tra l’escrezione urinaria di sodio e l’edema indotto da pioglitazone

L’edema indotto da pioglitazione dipende non solo dalla ritenzione di fluidi ma anche da altri fattori, come la permeabilità vascolare.

terapia genica Haemosafety 153x97 - La terapia genica come nuova opzione terapeutica per le malattie ad ereditarietà monogenica

14 dicembre 2015

La terapia genica come nuova opzione terapeutica per le malattie ad ereditarietà monogenica

Il punto sullo stato della terapia genica per diverse malattie ad ereditarietà monogenica, con realtà, limiti e promesse per il futuro

soya Haemosafety 153x97 - Il Fosfatidilinositolo della soia contenente nanoparticelle lipidiche prolunga l’emivita e l’attività emostatica del FVIII B-domain deleto nei topi

14 dicembre 2015

Il Fosfatidilinositolo della soia contenente nanoparticelle lipidiche prolunga l’emivita e l’attività emostatica del FVIII B-domain deleto nei topi

Una nuova tecnologia di creazione di un FVIII long-acting, con caratteristiche non dissimili agli attuali in sperimentazione.