Numerosi patogeni virali possono essere trasmessi attraverso il sangue. La maggior parte dei virus,  infatti,  si diffonde nell’organismo ospite trasportato dal circolo  ematico (viremia) per raggiungere il suo organo bersaglio. Il grado di sicurezza trasfusionale garantito dall’azione combinata della selezione clinico-anamnestica dei donatori volontari, periodici e non remunerati, e dei metodi sierologici e di amplificazione genomica per lo screeening delle infezioni trasmissibili è in questo momento molto elevato.

Il rischio di trasmissione con la terapia trasfusionale d’infezioni da virus dell’epatite B, dell’epatite C e dell’HIV è progressivamente diminuito nel corso degli ultimi decenni grazie all’introduzione di numerose strategie di prevenzione. La fase finestra, cioè il divario temporale che va dal momento del contagio a quello della sieroconversione, durante la quale un donatore infetto può avere una viremia elevata in assenza di segni e/o sintomi d’infezione, è, infatti, stata notevolmente ridotta dall’azione combinata delle misure sopra ricordate.

Alcuni dei virus trasmissibili con il sangue possono essere causa di gravi malattie  croniche, anche ad esito letale (immunodeficienza acquisita da HIV, epatite cronica da HCV e da  HBV). Molti altri invece causano malattie più lievi o addirittura infezioni subcliniche (ad esempio: il parvovirus B19, i virus dell’epatite A ed E, HAV e HEV). Altri ancora si possono considerare, almeno per ora, “orfani di patologia”, nel senso che non è stata individuata una malattia causata da questi virus (come i virus TTV e SENV).

Nonostante i successi indubbiamente ottenuti negli ultimi anni, è necessario mantenere alta l’attenzione verso questo problema per raggiungere una completa sicurezza del sangue e dei suoi derivati, anche per il problema delle infezioni cosiddette ‘emergenti’ o causate da agenti non ricercati, sempre più rilevante per i massicci flussi migratori della nostra epoca.

Al miglioramento delle misure di prevenzione si aggiungono i grandi progressi della terapia antivirale, che ha reso attualmente ‘controllabili’ gravi infezioni come quella da HIV e HBV e ‘guaribile’ l’infezione da HCV.

Danni da trasfusione di sangue infetto: importante sentenza della cassazione

Importante sentenza della Corte di Cassazione che con l’ordinanza 24164/2019 ha ribaltato una sentenza della Corte di Appello. In seguito ad un caso di trasmissione del virus dell’epatite C con una trasfusione nel 1978, la Corte di Cassazione ha stabilito che il termine di prescrizione per chiedere i danni da sangue infetto decorre dall’indicazione del […]

Lotta all’epatite C, l’obiettivo è eliminare il virus

Si è svolto recentemente un importante incontro, organizzato da AISF (Associazione Italiana per lo studio del fegato) e da Simit (Società Italiana di malattie Infettive e Tropicali), alla presenza del Vice Ministro della Salute Pierpaolo Sileri. Durante questo incontro, denominato “Alleanza contro l’Epatite 2019”, si è sottolineato come, nonostante gli sforzi fatti, in Italia vi […]

Alterazioni emostatiche nell’infezione da virus Ebola

L’infezione da virus ebola si caratterizza clinicamente per febbre, cefalea, diarrea e vomito spesso associati a manifestazioni emorragiche (petecchie, ecchimosi ed emorragie mucose). L’infezione e’ endemica nei paesi centro-africani ove determina ciclicamente epidemie ad alta mortalita’. Il gruppo di ricercatori britannici coordinato dalla dottoressa Smither Sophie ha pubblicato sulla prestigiosa rivista “viruses” un interessante studio […]

Trasmissioni multiple post-trasfusionali di HBV da infezioni occulte non rilevate: revisione della dose infettiva minima

L’epatite B è rimane un problema di salute pubblica globale e un’infezione virale tutt’oggi trasmissibile attraverso le trasfusioni di sangue o emoderivati. Il rischio di infezioni da HBV trasmesse attraverso le trasfusioni è stato ridotto negli anni grazie all’accurata selezione dei donatori; al continuo miglioramento dei test  e degli screening sierologici per la rilevazione degli […]

Epidemiologia del carcinoma epatocellulare (HCC) nell’emofilia

Il carcinoma epatocellulare (HCC) è una causa importante di mortalità aumentante nella popolazione anziana di emofilia. La maggior parte dei pazienti trattati con i concentrati di fattore non-inattivati del virus preparati da grandi pool di plasma prima di 1985 è stata trovata essere infetta da virus dell’ epatite C (HCV), un fattore di rischio importante […]

Nascondersi in piena vista? È tempo di indagare su altre possibili rotte di trasmissione per il virus dell’epatite E (HEV) nei paesi sviluppati

Storicamente nei paesi sviluppati, i casi di epatite E segnalati erano tipicamente viaggiatori di ritorno da paesi in cui il virus dell’epatite E (HEV) è endemico, ma ora c’è un numero crescente di casi non correlati ai viaggi (“autoctoni”) segnalati. I dati per HEV in Nuova Zelanda rimangono limitati e le rotte di trasmissione non […]

Terapia antivirale diretta per HCV e rischio di eventi cardiovascolari: revisione sistematica dei dati disponibili

L’introduzione dei farmaci antivirali diretti (DAA) nel trattamento dell’infezione da HCV ha rivoluzionato l’approccio terapeutico a questa patologia, garantendo elevatissimi tassi di risposta (circa 95%), pressochè in tutte le tipologie di pazienti: naive e già trattati con le precedenti terapie a base di interferone, con fibrosi più o meno avanzata, con coinfezione HIV. Anche il […]

Accesso alle terapie per l’epatite C con antivirali diretti: le barriere negli USA

I farmaci antivirali diretti (DAA, Direct Antiviral Agents) utilizzati per la terapia dell’infezione cronica da HCV hanno dimostrato un’elevatissima efficacia, vicina al 95%. In ragione di ciò alcuni organismi scientifici hanno ipotizzato la possibile eradicazione del virus nell’arco dei prossimi due decenni. Il costo di questi farmaci, però, rappresenta un problema anche per i Paesi […]

Non si evidenzia incremento del rischio di epatopatia cronica correlata alle trasfusioni dopo il 1992

Le attuali politiche trasfusionali, che prevedono una accurata selezione e screening virologico dei donatori, dapprima per il virus epatitico B (HBV) e, dal 1992, per il virus dell’epatite C (HCV), hanno permesso di rendere pressochè nullo il rischio di trasmissione trasfusionale di queste infezioni responsabili in molti casi di patologia epatica cronica. Non vi sono […]

Ridurre l’impatto dell’infezione cronica da virus epatitico b: raccomandazioni americane

L’infezione da virus epatitico B (HBV) ha un rilevante impatto sulla morbilità e mortalità e, di conseguenza, sulla spesa sanitaria, anche nei Paesi Occidentali. Negli USA si calcola che 14.000 decessi all’anno siano riconducibili all’infezione da HBV e le cause di morte sono dovute alle complicanze dell’evoluzione cirrotica dell’infezione, che avviene nel 15-40% dei soggetti […]

Primi dati italiani sulla terapia dell’epatite cronica HCV-correlata con antivirali diretti in emofilici

In occasione del recente ‘Convegno Triennale sui problemi clinici e sociali dell’emofilia’, organizzato a Napoli dall’Associazione italiana dei Centri Emofilia (AICE) e dalla Federazione delle Associazioni Emofilici (FedEmo), sono stati presentati dalla dott.ssa Maria Elisa Mancuso i dati di efficacia e sicurezza del trattamento dell’epatite cronica HCV-correlata con i farmaci antivirali diretti (DAA) nei pazienti […]

Interferenza delle diversità etnico-razziali sull’efficacia delle terapie antivirali dirette di combinazione nell’epatopatia cronica HCV-correlata: i dati di uno studio americano

L’infezione da virus dell’epatite C (HCV) continua a rappresentare una rilevante ‘sfida’ assistenziale, considerati gli oltre 5 milioni di pazienti infetti nel mondo. La clearance spontanea dell’HCV si verifica piuttosto raramente, osservandosi cronicizzazione della patologia nel 75-85% dei pazienti infetti e complicanze a lungo termine, quali evoluzione in cirrosi epatica, scompenso funzionale, epatocarcinoma e morte. […]

Virus dell’epatite E: progressi e sfide

Almeno 20 milioni di infezioni da virus dell’epatite E (HEV) si verificano ogni anno, con> 3 milioni di casi sintomatici e ~ 60.000 morti. L’epatite E è generalmente auto-limitante, con un tasso di mortalità dello 0,5-3% nei giovani adulti. Tuttavia, può causare fino al 30% di mortalità nelle donne in gravidanza nel terzo trimestre e […]

Attuali dilemmi sulla trasmissione del virus dell’epatite E

I pazienti immunocompromessi sono particolarmente a rischio di sviluppare un’infezione da epatite cronica da virus dell’epatite E (HEV), che può causare una progressiva malattia epatica e cirrosi. Inoltre, il trattamento dell’infezione cronica da HEV in questi pazienti spesso include la riduzione della dose della terapia immunosoppressiva e questo può portare a gravi riacutizzazioni della condizione […]

Ulteriori conferme di efficacia e sicurezza della terapia antivirale diretta di combinazione in una popolazione asiatica con epatopatia cronica HCV-correlata ed emofilia

La scoperta del virus dell’epatite C (HCV) risale al 1989. La quasi totalità dei pazienti con malattie emorragiche congenite trattata con plasma–derivati ‘non virus–inattivati’ prima della metà degli anni ottanta ha contratto l’infezione da HCV. Sebbene i dati derivati dal registro della Fondazione Coreana di Emofilia mostrino una graduale riduzione della siero–prevalenza dell’HCV dal 37.3% […]

Dati aggiornati sulla prevalenza dell’infezione da HBV e HCV nei paesi della Comunità Europea

Un gruppo di ricercatori olandesi, in collaborazione con l’European Centre for Disease Prevention and Control, ha di recente pubblicato una revisione della letteratura per aggiornare i dati di prevalenza dell’infezione da virus epatitici B e C (HBV e HCV) nei paesi della Comunità Europea (CE). Hanno pertanto preso in esame gli studi pubblicati tra il […]

Ulteriori evidenze di efficacia e sicurezza della terapia antivirale diretta di combinazione (ledipasvir-sofosbuvir e sofosbuvir-ribavirina) in pazienti con epatopatia cronica HCV-correlata e malattie emorragiche congenite

Quasi tutti i pazienti con malattie emorragiche congenite trattati con plasma-derivati prima del 1987 hanno contratto l’infezione da virus dell’epatite C (HCV) e, di questi, circa i 2/3 anche co-infezione da HIV. La clearance spontanea dell’HCV si verifica piuttosto raramente, osservandosi cronicizzazione della patologia nel 75-85% dei pazienti infetti. Circa il 15% dei pazienti progredisce […]

Infezione da pegivirus umano (HPgV) nell’Africa sub-sahariana: una richiesta per un nuovo programma di ricerca

Il virus umano pegivirus (HPgV) -formerly GB-C ha un impatto positivo sulla progressione della malattia da HIV che è stata descritta in più studi. Data l’elevata prevalenza dell’HIV nell’Africa sub-sahariana e la continua necessità di sopprimere la replicazione dell’HIV, questa revisione fornisce una panoramica completa dei dati esistenti sull’infezione da HPgV nell’Africa sub-sahariana, con particolare […]

Nuovi dati sui farmaci antivirali diretti (elbasvir/grazoprevir) nel trattamento dell’infezione da HCV nei pazienti con coagulopatie congenite

Prosegue la pubblicazione di studi di efficacia e sicurezza dei nuovi agenti antivirali diretti per la terapie dell’infezione da HCV in pazienti affetti da emofilia ed altre patologie emorragiche congenite, in cui la co-morbilità epatitica ha rappresentato la complicanza del trattamento con emocomponenti o emoderivati non virus-inattivati prima del 1985. Tali pazienti sono per la […]

Dieci anni dall’ultimo focolaio di Chikungunya in Italia: la storia si ripete

La prevalenza di infezioni da Arbovirus (infezione da artropodi) è in aumento in tutto il mondo. Recentemente, nuovi cluster di casi autoctoni sono stati segnalati in paesi con climi temperati dove è presente il vettore competente. Questo scenario rappresenta una nuova minaccia per la medicina trasfusionale. La recente diffusione del virus Zika, nuovi focolai di […]

Elevata efficacia dei trattamenti antivirali diretti ‘interferon-free’ nei pazienti con malattie emorragiche congenite e co-infezione HCV-HIV

Vi è grande entusiasmo sia da parte della comunità scientifica che dei pazienti per i risultati che l’introduzione dei farmaci antivirali diretti (DAA) ha permesso di ottenere, in termini di efficacia e tollerabilità, con regimi di trattamento ‘interferon-free’ per l’infezione da HCV. Ottimi risultati sono riportati anche in categorie di pazienti considerate ‘difficili’ ed a […]

Stato dell’arte: La sorveglianza della circolazione del West Nile Virus in Italia e metodi precoci di prevenzione del rischio di trasmissione attraverso le trasfusioni

Dopo l’epidemia di Chikungunya nel 2007 in Italia, un piano nazionale per la sorveglianza delle malattie trasmesse da vettori umani è stato attuato e aggiornato annualmente sulla base dei cambiamenti epidemiologici basati sull’evidenza. Le autorità che si occupano di servizi trasfusionale cooperano, dal 2008, ai servizi sanitari pubblici e ai sistemi di sorveglianza veterinaria (entomologica […]

Impatto positivo della vaccinazione di massa contro il virus dell’epatite A

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda che nei programmi nazionali di vaccinazioni obbligatorie di massa sia integrata la vaccinazione contro il virus dell’epatite A (HAV) per i bambini al di sopra di un anno, se ciò sia giustificato sulla base dell’incidenza dell’epatite A acuta e della possibilità di indurre il declino dell’endemia da elevata ad intermedia […]

West Niles Virus in Europa e la sicurezza nelle trasfusioni di sangue

Il virus del Nilo occidentale (WNV) è diventato un problema crescente in ambito trasfusionale dal 2002, quando è stato dimostrato innanzitutto negli Stati Uniti che può essere trasmessa attraverso le trasfusioni di sangue. Da allora, diverse misure precauzionali sono state introdotte in Europa per ridurre il possibile rischio di trasmissione attraverso le tarsfusioni ed i […]

Un metodo per controllare la trasmissione attraverso plasma derivati del Virus Dengue

I virus Degnue (DENV) sono endemici in oltre 100 paesi, e nella maggior parte dei casi le  infezioni trasmesse sono asintomatiche. I virus Dengue possono essere trasmessi attraverso trasfusioni di plasma derivati e  sono stati segnalati diversi casi a livello globale. Attualmente, non vi è alcun test di screening su sangue per il DENV, e […]

Rapporto costo-utilità del trattamento precoce dell’infezione da Epatite C nell’era dei nuovi antivirali

La disponibilità dei nuovi regimi di terapia antivirale altamente efficaci contro il virus dell’epatite C (HCV) senza uso di interferone ha creato grandi aspettative nei pazienti finora esclusi dall’accesso a tali farmaci secondo i criteri di priorità adottati in Italia dall’AIFA (vedi articolo del 22 luglio in questa sezione). Si tratta dell’ampia popolazione di soggetti […]

Sofosbuvir/velpatasvir: un trattamento pangenotipico per l’infezione cronica da HCV con elevata efficacia e buona tollerabilità

Due recenti review, pubblicate dalle riviste Drugs e The Annals of Pharmacotherapy, fanno il punto sui dati disponibili circa l’associazione di sofosbuvir e velpatasvir, inibitori diretti delle polimerasi del virus epatitico C (HCV) NS5B e NS5A, rispettivamente. Questa associazione è stata valutata in una serie di trials clinci denominati ASTRAL come regime di trattamento pangenotipico […]

Prevalenza, incidenza e fattori di rischio di infezione da HIV nei donatori di sangue del sud-est degli Stati Uniti

Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) può essere trasmesso attraverso la trasfusione di emoderivati. Il sud degli Stati Uniti ha un alto tasso di infezioni da HIV per le caratteristiche della popolazione che ha un ridotto accesso alle cure mediche, un’alta percentuale di povertà e di resistenza alla diagnosi e prevenzione dell’HIV. In questa popolazione abbiamo […]

Sieroprevalenza dell’infezione da HEV nei donatori di sangue Irlandesi

In Europa la maggior parte di infezioni da virus dell’epatite E (HEV) è causato dal genotipo 3. La più alta prevalenza di positività anticorpale all’HEV nel nostro continente si riscontra in Olanda dove raggiunge il 27% dei donatori, seguita da Francia 23.6%;  Spagna con il 20%; Danimarca 19.8%;  Inghilterra e Galles con il 12%. Lo […]

Malaria: l’attuale rischio trasfusionale e le strategie di prevenzione, in particolare nei paesi endemici

La malaria (detta anche paludismo) è una devastante parassitosi provocata da protozoi del genere Plasmodium (quattro le specie più diffuse, il Falciparum la più pericolosa), endemica nelle regioni tropicali e sub-tropicali del mondo. Il serbatoio del parassita è costituito dagli individui cronicamente infetti, i vettori sono zanzare del genere Anopheles. La trasfusione di sangue da […]

Le nuove tecniche di biologia molecolare ampliano l’esplorazione del mondo dei virus

Traendo spunto dall’identificazione del nuovo virus che vi abbiamo presentato nel precedente articolo, denominato Hepegivirus-1 umano (HHpgV-1),  che coniuga caratteristiche di due generi distinti della famiglia dei Flavivirus, Hepacivirus e Pegivirus, la microbiologa americana Angela Rasmussen commenta in un editoriale gli enormi recenti progressi della diagnostica virologica, che consentono di ipotizzare una significativa accelerazione verso […]

Co-infezione da HIV ed HHV8 nel mondo: una review e meta-analisi sistematica

L’infezione da HIV è un importante fattore di rischio per lo sviluppo di sarcoma di Kaposi (KS), ma non è chiaro se le persone sieropositive sono ad aumentato rischio di co-infezione con herpesvirus umano 8 (HHV-8), la causa infettiva di KS. In questo lavoro è stata effettuata una ricerca sistematica della letteratura fino al dicembre […]

L’infezione occulta da HCV: lo stato corrente delle conoscenze

Con una storia clinica di circa 11 anni, l’infezione occulta da HCV (OCI) può essere considerata un tipo occulto di Epatite C cronica. Evidenze suggeriscono che sembra essere necessario considerare OCI in questi gruppi ad alto rischio. In questo articolo viene suggerito che test diagnostici alternativi dovrebbero essere applicati e che vi è la necessità […]

Oltre 51.000 trattamenti con i nuovi antivirali diretti anti-epatite C intrapresi in Italia

Aggiornamenti sui trattamenti in Italia con i nuovi farmaci ad azione antivirale diretta di seconda generazione (DAAs) per la cura dell’epatite C cronica

Un caso inusuale di meningoencefalite da recidiva tardiva di virus Ebola

Migliaia sono i sopravvissuti all’epidemia da virus Ebola esplosa nel 2014 nell’Africa occidentale, ma, considerata la limitata diffusione a paesi con scarse risorse, l’intero spettro delle complicanze non è stato ancora adeguatamente documentato. Nel numero di Lancet di Maggio 2016 Jacobs e coll. riportano un caso di recidiva tardiva di Ebola in una paziente già […]

Nuova strategia per la prevenzione dell’infezione da HIV nei soggetti ad alto rischio: la profilassi a domanda

La prevenzione dell’infezione da HIV resta una sfida importante nell’ambito della salute pubblica. In attesa di un vaccino efficace, l’uso del profilattico rimane il fondamento della prevenzione della trasmissione per via sessuale, ma la circoncisione maschile e l’uso di farmaci antiretrovirali rappresentano ulteriori strategie preventive. Tra i nuovi approcci, promettente sembra la profilassi prima dell’esposizione […]

Aggiornamenti emergenza Zika virus: identificazione dei vettori e misure di prevenzione

Mentre si continuano a registrare nuovi casi d’infezione da Zika virus (ZIKV) in America Latina e casi ancora sporadici in Europa, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) invita ad adoperare tutte le strategie disponibili contro l’insetto vettore, la cui precisa identificazione ha importanti implicazioni nel controllo dell’infezione. Nel numero del 4 febbraio 2016 di ‘Lancet Infectious […]

Aggiornamenti emergenza Zika virus: l’identificazione del virus dal liquido amniotico di gestanti infette supporta l’associazione con la microcefalia fetale

Si susseguono le ricerche, in particolare nelle aree endemiche di circolazione dello Zika virus (ZIKV), per definire l’associazione dell’infezione con le complicanze neurologiche e la microcefalia fetale che hanno destato l’attuale grande allerta sanitaria. Sul numero di ‘Lancet Infectious Diseases’ del 17 Febbraio 2016 viene riportata l’identificazione ed il sequenziamento del genoma virale dello ZIKV […]

Citomegalovirus: una strategia per la riduzione delle infezioni trasfusionali nei soggetti a rischio?

Le infezioni da Citomegalovirus (Cmv) sono nella maggior parte degli individui asintomatiche, perché un buon sistema immunitario è in grado di tenerle sotto controllo, ma negli individui immunodepressi possono causare gravi complicanze, in particolare a occhi, fegato, sistema gastrointestinale e sistema nervoso. Un aspetto di grande importanza è rappresentato dalle infezioni congenite, contratte durante la […]

Epidemiologia dell’Epatite E nel sud-est dell’Inghilterra

Il virus dell’epatite E (HEV) di genotipo 3 (G3) è diffuso in Inghilterra soprattutto nei gruppi filogenetici 1 e 2 e puo’ essere trasmesso attraverso la trasfusione di emoderivati. Da uno screenig casuale su campioni di sangue di donatori inglesi sono stati identificati 79 casi di positività per il virus di cui in 76 casi […]

L’utilità dei tests diagnostici rapidi (RDTs) per il rilevamento degli anticorpi anti il virus dell’Epatite C

I tests diagnostici rapidi (RDTS) rappresentano un’alternativa interessante all’enzyme immunoassays attualmente gold standard per l’individuazione degli anticorpi anti HCV. In questo studio sono stati selezionati un totale di 207 pazienti di cui 68 sieronegativi, 10 con l’infezione risolta e 129 con l’infezione attiva. Ad ogni paziente sono stati dosati gli anticorpi anti HCV con l’enzyme […]

È possibile porre fine alla pandemia da HIV?

A questa importantissima domanda prova a rispondere un editoriale pubblicato nel dicembre scorso dal New England Journal of Medicine, a firma del noto immunologo americano Anthony Fauci e della collega Hilary Marston, che commenta la pubblicazione sulla rivista dello studio IPERGAY, di cui potete leggere anche su queste pagine. Nella lotta all’HIV una svolta epocale […]

Allarme Zika virus: un’emergenza internazionale di salute pubblica

Si amplifica in questi giorni l’allarme per lo Zika virus (ZIKV), definito nella riunione straordinaria di esperti della World Health Organization (WHO) tenuta ieri, 1 febbraio 2016, a Ginevra “un’emergenza internazionale di salute pubblica”. Si assiste, infatti, ad un impressionante incremento del numero di nuovi casi d’infezione da ZIKV e della severità di presentazione clinica […]

La pandemia da Zika virus: un’altra minaccia emergente nelle Americhe

L’esplosiva infezione pandemica da Zika virus che sta attraversando l’America del Sud, quella Centrale ed i Caraibi, fino a minacciare potenzialmente gli Stati Uniti, è la più recente di quattro inattese patologie virali trasmesse da artropodi nell’Emisfero Occidentale negli ultimi 20 anni. Fauci e Morens fanno il punto nell’ultimo numero di gennaio del prestigioso New […]

Esistono evidenze per spiegare le disfunzioni neurocognitive nei pazienti con HIV postanatale? una review su una coorte di pazienti emofilici.

Il dibattito sulle alterazioni neurocognitive che si riscontrano nelle prime fasi dell’infezione da HIV è ancora in corso; diversi studi hanno raggiunto conclusioni contrastanti, probabilmente perché molte di loro prendono in considerazione coorti diverse di pazienti. Una distinzione principale è tra i pazienti sieropositivi HIV con infezione perinatale, e quelli con infezione avvenuta dopo la […]

Un metodo per rilevare ed identificare genotipicamente il virus dell’epatite C tipo 11-6 mediante amplificazione dell’acido nucleico in singolo step seguita da trascrizione inversa-amplificazione isotermica mediata da loop

Il virus dell’epatite C ( HCV ) è probabilmente la principale causa di cirrosi epatica e carcinoma epatocellulare a livello globale . Strumenti diagnostici convenzionalmente usati per il rilevamento e l’identificazione dell’ infezione da HCV sono tecnicamente impegnativi, complessi in termini di tempo e costosi per le regioni con risorse limitate . Questo studio riporta […]

L’epidemiologia corrente del virus Zika e le recenti epidemie

Il virus Zika (ZIKV) è un flavivirus trasmesso dalle zanzare (Aedes), simili ad altri arbovirus,   identificato per la prima volta in Uganda nel 1947. Sono stati segnalati pochi casi nell’uomo fino al 2007, quando una epidemia da Zika virus si è verificata a Yap, Micronesia, anche se l’attività ZIKV era stata segnalata in Africa […]

La terapia antivirale dell’epatite cronica da virus B: i traguardi attuali, le prospettive future per l’eradicazione

Circa 240 milioni di persone risultano nel mondo cronicamente infette dal virus dell’epatite B (HBV), nonostante la disponibilità di una vaccinazione sicura ed efficace, in Italia obbligatoria dal 1991 per i neonati ed i bambini al di sotto dei 12 anni. Attualmente, l’obiettivo terapeutico nel trattamento dell’epatopatia cronica HBV-correlata rimane realisticamente confinato alla finalità soppressiva, […]

Cambia la geografia delle infezioni ed il rischio trasfusionale: l’esempio della malattia di Chagas

Negli ultimi decenni l’incremento dei flussi migratori e turistici dall’America Latina verso l’Europa ha favorito l’emergenza di malattie tropicali al di fuori dei confini storicamente riconosciuti. La malattia di Chagas, anche nota come tripanosomiasi americana, è una zoonosi protozoaria endemica nelle aree rurali del Centro e Sud America che rappresenta un modello ideale di questo […]

Lo sviluppo di trattamenti per la riduzione del rischio di trasmissione di patogeni attraverso la trasfusione di emocomponenti : Una rassegna di metodi, applicazioni attuali e le necessità future esigenze per il futuro

Le Infezioni trasmesse attraverso gli emoderivati(TTI) sono stati notevolmente ridotte in numero a causa di una rigorosa selezione dei donatori e delle procedure di screening, cioè la disponibilità di tecnologie per testare i donatori per le infezioni endemiche, e la vigilanza di routine delle autorità di regolamentazione in ogni fase della catena di approvvigionamento di […]

Epidemiologia del Virus dell’Epatite C: una battaglia su nuove frontiere

Il virus dell’epatite C (HCV) è una delle principali cause di morbilità correlata al fegato e la mortalità negli Stati Uniti e in altre parti del mondo . L’epidemiologia della malattia è molto variabile tra e all’interno dei singoli paesi , e le strategie per affrontare e migliorare  l’identificazione e il trattamento dell’infezione da HCV […]

Infezione occulta da HBV e rischio trasfusionale: i limiti dell’attuale screening ‘NAT’ in Italia

Il rischio di trasmissione trasfusionale dei virus epatotropi maggiori (HBV e HCV) e del virus HIV è progressivamente diminuito negli ultimi 20 anni grazie ai rigorosi criteri di selezione dei donatori ed allo screening sierologico

Nuovi regimi di trattamento antivirale dell’epatite cronica da HCV ‘interferon-free’: primi dati nei soggetti con coagulopatie congenite

L’introduzione dei nuovi farmaci antivirali diretti ha rivoluzionato i regimi di terapia per il trattamento dell’epatite cronica da HCV con l’eliminazione dell’interferon e la possibilità di terapie di combinazione  orali, che offrono un eccellente profilo di tollerabilità ed ottime risposte a lungo termine. Queste terapie rappresentano una grande opportunità per i soggetti affetti da malattie […]

Epatite E: una vecchia infezione con nuove implicazioni

La disponibilità di derivati del sangue sicuri è un importante problema di sanità pubblica. Miglioramenti nella screening dei donatori e dei metodi di rimozione ed inattivazione di patogeni, l’uso di test sierologici con maggiore efficacia diagnostica e l’introduzione del test (NAT) hanno portato a una sostanziale diminuzione delle infezioni trasfusione-trasmesse nelle ultime due decadi. Tuttavia, […]

Epatite E, una patologia globale emergente

La letteratura scientifica fornisce negli ultimi tempi molte nuove informazioni sull’epatite E, dal punto di vista epidemiologico, virologico e clinico. Cominciamo a segnalarvi una recente rassegna che affronta con chiarezza tutti questi aspetti. Il virus dell’epatite E (HEV), virus a RNA con marcata eterogeneità genetica (si riconoscono diversi genotipi capaci di infettare differenti specie animali, […]

La febbre dengue trasmessa attraverso le trasfusioni è una potenziale minaccia per la salute pubblica?

La dengue è un arbovirus dovuto a virus ad RNA a singolo filamento, chiamati virus dengue (DENV), che comprendono quattro ceppi e si trasmettono soprattutto attraverso la puntura di zanzare del genere Aedes (A. aegypti e A. albopictus). La distribuzione della malattia è stata storicamente limitata alle aree intertropicali; Tuttavia, durante gli ultimi trent’anni, il […]

Epatite E: Una vecchia infezione con nuove implicazioni

E’ il titolo di un’interessante revisione della letteratura pubblicata sul primo numero del 2015 di Blood Transfusion, che fa il punto sull’infezione da virus dell’epatite E (HEV), a lungo ritenuto respensabile esclusivamente di un’epatite autolimitante, trasmessa per via orofecale e confinata ai paesi in via di sviluppo

Un caso raro di trasmissione attraverso le trasfusioni di Epatite E da un donatore giapponese infettato dal genotipo 3 del virus: dinamiche virali.

Questo articolo documenta la possibilità di trasmissione attraverso le trasfusioni di sangue del virus dell’Epatite E. Questo virus non viene comunemente testato e pertanto sfugge ai test di screening trasfusionali e rappresenta un minaccia seria per la salute dei pazienti trasfusi.   Hepatol Res. 2014 Jul 17. doi: 10.1111/hepr.12390. [Epub ahead of print] A rare […]

Epidemia da virus Ebola nell’Africa dell’Est – 2014

Questo articolo documenta la recente recrudescenza del virus Ebola nello stato africano della Guinea.

Confermate le prime positività per il West Nile Virus del 2013 in donatori di sangue negli Stati Uniti.

Anche quest’anno l’inizio della stagione del virus West Nile negli Stati Uniti è stato contrassegnato dalla positività di diversi donatori di sangue per il virus del Nilo occidentale.

Un nuovo test per l’HIV consente di individuare infezioni che sfuggivano ad altre metodiche in uso.

Si tratta di una combinazione tra un test immunologico di quarta generazione e un test di differenziazione degli anticorpi anti-HIV-1/HIV-2. Secondo i ricercatori del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) negli Stati Uniti, questo test è stato in grado di rilevare infezioni acute che sarebbero state perse dai precedenti test HIV. Queste infezioni erano […]

Un rapporto sulle malattie trasmesse dalle zanzare nel 2012 negli Stati Uniti

Un rapporto del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) sulle malattie trasmesse dalle zanzare nel 2012 negli Stati Uniti è stato pubblicato su Morbidity and Mortality Weekly Report del 28 giugno 2013. L’anno scorso negli Stati Uniti sono stati registrati 5.780 casi di malattie trasmesse da zanzare, escludendo la febbre dengue. Il 98% di […]

Il West Nile virus a New York City.

Il dipartimento di salute pubblica di New York ha identificato, per la prima volta in questa stagione, zanzare infette dal West Nile virus in città, per la precisione in alcune zone del quartiere di Queens e di Staten Island.

L’American Medical Association invita a riconsiderare la politica di sospensione a tempo indefinito dalla donazione di sangue dei maschi che hanno rapporti omosessuali.

L’AMA ha sollecitato la Federal Drug Administration a modificare la sua politica di sospensione a vita dalle donazioni di sangue dei donatori maschi che hanno rapporti omosessuali a favore di una politica basata sulla valutazione dei donatori su base individuale.

Il rischio di HIV trasmesso con la trasfusione di sangue donato da uomini che hanno avuto rapporti omosessuali 12 mesi prima della donazione: stime del rischio 2005-2007 in Inghilterra e Galles

Questo lavoro confronta il rischio d’infezione da HIV trasmesso con la trasfusione (in Inghilterra e Galles nel periodo 2005-2007) adottando l’esclusione permanente dalla donazione dei maschi che hanno avuto rapporti omosessuali o la sospensione per 12 mesi. Presumendo che in sede di selezione dei donatori di sangue si usino in modo analogo entrambe le strategie, […]

La modifica dei criteri di selezione dei donatori di sangue per i maschi che hanno rapporti omosessuali non ha un impatto significativo sull’incidenza di infezioni da HIV in Italia.

Uno studio italiano recentemente pubblicato su Blood Transfusion dimostra che la modifica dei criteri di selezione dei donatori di sangue per i maschi che hanno rapporti omosessuali (da sospensione permanente a valutazione individuale del rischio sessuale) non ha un impatto significativo sull’incidenza di infezioni da HIV in Italia. “Suligoi B, Pupella S, Regine V, Raimondo […]

Dimostrazione della trasmissione del parvovirus B19 in pazienti con difetti della coagulazione trattati con concentrati di fattori della coagulazione nell’era degli screening con le tecnologie NAT

Questo articolo sottolinea come l’introduzione dello screening per il DNA di parvovirus B19 per i pool di plasma per la preparazione di plasma-derivati,  a partire dal 2000, non sia riuscito a eliminare il rischio di trasmissione di questa infezione virale tramite questi prodotti del sangue. Lo screening prevede che i pool di plasma contenenti  una […]

Epidemia di epatite A anche negli Stati Uniti

La Federal Drug Administration (FDA) indaga su 49 casi di epatite A diagnosticati, fino al 4 giugno 2013, in Arizona, California, Colorado, Hawaii, New Mexico, Nevada e Utah. Imputata una miscela di frutti di bosco congelati contenenti semi di melograno venduta per le proprietà antiossidanti.

Emergenza Dengue in Tailandia

L’infezione da parte del virus Dengue si trasmette tramite un ciclo che coinvolge le zanzare del genere Aedes ed è trasmissibile con il sangue. Dall’inizio del 2013 fino ai primi di giugno sono stati segnalati quasi 40.000 casi di Dengue in Tailandia. La metà dei pazienti affetti sono bambini con età inferiore a 15 anni. […]

Test su donatori di sangue del Regno Unito per rilevare l’esposizione al parvovirus umano 4 con “time-resolved fluorescence immunoassay (TRFI)” e Western blot come test di conferma sui campioni reattivi.

Il Parvovirus umano 4 (ParV4) è stato recentemente descritto e identificato quale nuovo membro della famiglia dei Parvoviridae, alla quale appartiene anche Parvovirus B19. Esso è stato rilevato anche in campioni di pool di plasma. Attualmente, le informazioni sul significato clinico delle infezioni da ParV4 sono molto limitate. In uno studio su pazienti emofilici con […]

La terapia combinata sofosbuvir-ribavirina sembra essere promettente per l’epatite C.

Uno studio recentemente pubblicato sul New England Journal of Medicine evidenzia che combinando sofosbuvir e ribavirina nei pazienti affetti da epatite C che non possono assumere l’interferone si è potuto ottenere un tasso di guarigione del 78% dopo tre mesi di trattamento. Nei pazienti che non rispondono all’interferone, lo studio riporta un tasso di guarigione […]

Il sistema di allerta rapido internazionale e la prevenzione della diffusione degli agenti patogeni emergenti.

Gli operatori sanitari e i ricercatori hanno oggi maggiori capacità di identificare rapidamente gli agenti patogeni, isolare i pazienti sospettati di essere infetti, prevenire la trasmissione delle malattie tra diversi paesi e di condividere le informazioni tra i vari stati grazie alle modifiche normative apportate dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dopo l’epidemia di SARS […]

Infezioni da epatite B, epatite C e HIV trasmesse per via trasfusionale nel XXI secolo

Una review pubblicata su Vox sanguinis nel 2011 fa il punto sul rischio residuo di infezione con questi virus in ambito trasfusionale.

Dengue: una malattia potenzialmente trasmissibile tramite trasfusioni

Un editoriale interessante e completo sul virus Dengue e il rischio di trasmissione in ambito trasfusionale, pubblicato su Transfusion nell’agosto 2011.

Caratteristiche virologiche e cliniche dell’infezione primaria da parvovirus PARV4 in soggetti emofilici: frequente trasmissione da parte di concentrati di fattori della coagulazione sottoposti a trattamenti di inattivazione virale.

Si tratta di uno studio condotto in Inghilterra su 195 emofilici seguiti per 5 anni e pubblicato su Transfusion nel 2012 che ha consentito di calcolare il tasso di sieroconversione all’anno e la durata della viremia nei pazienti infettati. Le principali manifestazioni cliniche riportate sono rappresentate da esantemi e esacerbazioni di epatite. Gli stessi autori […]

Contaminazione da DNA di parvovirus B19 in plasma e plasmaderivati cinesi

Tramite la ricerca del DNA del virus B19 e degli anticorpi anti-virus B19, gli autori, cinesi, hanno dimostrato che più  del 54 % dei pool di plasma lavorati da due diverse aziende del settore contenevano livelli variabili di DNA virale, nonostante l’implementazione di metodi di inattivazione/rimozione virale.

Rischi virali emergenti in campo trasfusionale

Accanto ai progressi enormi fatti negli ultimi 20 anni per contenere il rischio di infezioni virali da retrovirus (HIV e HTLV-I), gli autori di questa review affrontano il tema del rischio  infettivo residuo ed emergente in campo trasfusionale.

H7N9: un nuovo virus influenzale aviario minaccia l’uomo?

Un nuovo virus influenzale degli uccelli, a bassa patogenicità nel suo ospite naturale, riesce a superare la barriera di specie e infettare l’uomo. Ha causato finora 96 casi di influenza in Cina, 18 dei quali mortali (notizie aggiornate al 20 aprile 2013). Fortunatamente, non si sono per ora registrati casi di trasmissione interumana.

Gestione della segnalazione di donatori con malattia di Creutzfeldt-Jakob

Il Position Paper “Gestione della segnalazione di donatori con malattia di Creutzfeldt-Jakob” è un documento frutto del lavoro congiunto dellìAgenzia Italiana del Farmaco (AIFA), del Centro Nazionale Sangue (CNS) e dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Questo lavoro definisce le misure di prevenzione, gestione e comunicazione da adottare nel caso di segnalazioni di donatori di sangue […]

La monosomministrazione quotidiana di ribavirina sembra promettente per il trattamento dell’epatite C

Uno studio presentato recentemente all’International Conference on Viral Hepatitis (ICVH), tenutasi  a  New York, dimostrerebbe che il passaggio da una somministrazione di ribavirina due volte/die a una volta/die non riduce l’efficacia antivirale del trattamento e migliora la compliance dei pazienti riducendo l’incidenza degli effetti collaterali gastrointestinali. La ribavirina ha infatti un’emivita di due settimane.

Un trattamento dell’epatite C basato sull’azione contro il microRNA

La stabilità e la diffusione del virus dell’epatite C dipendono da una interazione funzionale tra il genoma virale e il microRNA-122 espresso a livello epatico ed essenziale per la stabilità e la diffusione dell’RNA dell’HCV. I microRNA sono piccole molecole endogene di RNA non codificante, a singolo filamento, di 20-22 nucleotidi; fanno parte di una […]

Trasmissione di parvovirus tramite emoderivati – c’è da preoccuparsi?

Gli autori, finlandesi, ribadiscono il persistere del rischio di trasmissione del parvovirus umano B19. Nuovi problemi potrebbero essere posti dalla scoperta di diversi genotipi di parvovirus B19 e del nuovo parvovirus PARV4, la cui trasmissibilità attraverso il sangue è ormai documentata. Un altro nuovo parvovirus, il  bocavirus, invece non è stato finora mai rinvenuto in […]

La Janssen sottopone alla FDA la richiesta di approvazione del SIMEPREVIR per il trattamento dell’epatite C cronica con genotipo 1.

Articolo pubblicato su Pharmaceutical Business Review